Quando incontriamo un “hater” sui social

Quando incontriamo un “hater” sui social

Gli “haters”, ovvero coloro che seminano odio in rete, in particolar modo sui social. Capita a tutti di incontrarli, anche se non si è personaggi famosi (politici, attori, cantanti, blogger, imprenditori…). Sono quelli che ce l’hanno per forza con qualcuno, qualcosa. Quelli che diffondono rabbia, offese e bufale di ogni tipo. La loro principale attività[…]


Riflessioni di fine settimana

Riflessioni di fine settimana

Quante volte questa settimana ho letto post sui vari social di chi sta cercando di realizzare il proprio sito professionale e parte con il piede sbagliato? Direi almeno cinque. Allora, per essere “easy”, fare la cosa veloce e non annoiare (che a quello hanno già provveduto i milioni di post di propaganda per il SI’[…]


Fare e non Guardare è una cosa da imparare

Fare e non Guardare è una cosa da imparare

Se c’è una cosa che ho imparato in tanti anni è che lavorare in proprio è una bella cosa, ma può avere non uno ma molti rovesci della medaglia. Nei periodi di superlavoro lo stress fisico e psicologico è altissimo: il tempo che non basta mai, l’orologio che corre, le idee che non arrivano, gli[…]


Perchè non ho una pagina Facebook

Perchè non ho una pagina Facebook

Non ho una pagina Facebook. Ho un profilo personale, ma non una pagina per la mia attività. Certamente la cosa può sembrare strana: il mio lavoro è proprio la comunicazione e proprio io non ho una pagina? No, non ce l’ho ed è il risultato di una scelta precisa. A dire la verità tempo fa,[…]


Il linguaggio giusto

Il linguaggio giusto

Proprio oggi mi sono imbattuta in una discussione su Facebook, a proposito di un “post sponsorizzato” creato da un consulente di immagine, per pubblicizzare un articolo del suo blog. Il consulente diceva una cosa molto vera, ossia che svolgendo un lavoro come il suo ci si scontra spesso con la diffidenza non solo di chi[…]


Esserci o non Esserci…

Esserci o non Esserci…

E’ nei momenti più difficili che riusciamo a dare il meglio di noi e questo è un momento difficilissimo: crisi, recessione, confusione, sovraesposizione, presenzialismo, pressapochismo… devo continuare? Un’ azienda consolidata, una società molto nota, uno studio professionale affermato sembrano avere tutte le chance per non soccombere (anche se non è proprio così al giorno d’oggi[…]


Nuovo sito, nuove idee

Nuovo sito, nuove idee

Da tempo accarezzavo l’idea di un cambiamento: abbandonare un certo target di clientela, selezionare i progetti con nuovi criteri e dedicarmi esclusivamente a ciò che più mi appassiona. Da 20 anni circa realizzo siti web: quando si scriveva il codice sul Blocco note, i modem viaggiavano a 56k e Google nemmeno esisteva. Non parliamo poi[…]